Report / 6 - So batte Jobava e ipoteca il 1° posto

Vocaturo-Sutovsky 0-1, in busta Almasi-Brunello

Il filippino Wesley So ha messo una seria ipoteca sulla vittoria della seconda edizione del supertorneo ACP Golden Classic, in corso all'auditorium di piazza Libertà, a Bergamo, fino a domenica.  Ospiti illustri del sesto e penultimo turno, giocato oggi, sono stati il rettore e il prorettore dell'Università di Bergamo, Stefano Paleari e Gianpietro Elvio Cossali, l'assessore allo Sport del Comune di Bergamo Loredana Poli, il presidente del Coni provinciale Giuseppe Pezzoli e  la titolare del ristorante "Balicco" Daniela Donda. Paleari, Poli e Donda hanno effettuato le prime mosse, rispettivamente, delle partite Vocaturo-Sutovsky, Almasi-Brunello e So-Jobava.

 

Da sinistra Pezzoli, Cossali, Poli, Paleari, Garrett, Donda e Oivari ("Mario Villa")
 
 

Wesley So - Baadur Jobava (1-0)

La sfida fra il filippino e il georgiano, primo e secondo nella classifica provvisoria, era naturalmente la più importante del giorno. Jobava, come sua abitudine, ha giocato col Nero un'apertura decisamente poco ortodossa (1.d4 e6 2.c4 b6 3.e4 Ab7 4.Ad3 Ab4+ 5.Rf1 d6) e si è presto ridotto in una posizione troppo passiva, non cogliendo l'opportunità datagli dall'avversario di allentare un po' la tensione con 17...Cxf3 o, come suggerito dal georgiano stesso in conferenza stampa, 17...Cc6 (i due avversari si sono detti d'accordo che 17...Ac6? è stato un serio errore). Il disperato tentativo di riattivare i pezzi con il sacrificio 20...b5?!? (20...Ae7 avrebbe comunque solo prolungato la sofferenza) non è servito nulla al georgiano, che si è presto ritrovato con due pedoni in meno senza il minimo compenso ed è stato costretto all'abbandono alla 37ª mossa. So si trova quindi in vetta solitario con 4 punti su 5 e una sola partita da giocare, domenica col Nero, contro Brunello.
 
Wesley So - Baadur Jobava

Wesley So e Baadur Jobava: prima mossa a Daniela Donda del ristorante Balicco

 

Baadur Jobava

Baadur Jobava

 

In conferenza stampa Baadur Jobava ha commentato: “c4 non è stata per niente una buona idea. Non ho proprio visto l'idea di Tc2 e Tc1 che faceva guadagnare un pedone. b5 e c4 sono stati gli errori principali che mi hanno fatto perdere la partita. Sono comunque contento di aver giocato per la vittoria e l'iniziativa”.

 

 

Daniele Vocaturo - Emil Sutovsky (0-1)

Unico a poter ancora agganciare il filippino in extremis al primo posto è l'israeliano Emil Sutovsky, secondo a quota 3 su 5 e un osso duro quale Almasi da affrontare (col Bianco) all'ultimo turno. Sutovsky ha sconfitto oggi il romano Daniele Vocaturo, che ha commesso un errore madornale in una posizione intricata (19...b5!? e 21.f6!? le mosse che hanno acceso la battaglia), proprio quando le cose stavano cominciando a farsi interessanti: 24.Txf6? e soprattutto 25.Dc1?? (sempre in luogo di Dc3), cui è seguita 25...Tb1! (sfuggita a Daniele), hanno consentito al Nero di vincere rapidamente.
 
ACP Golden Classic
Daniele Vocaturo contro Emil Sutovsky
 

 

Daniele Vocaturo ha commesso un errore nel momento decisivo e ha perso la partita contro Sutovsky. “La posizione dovrebbe essere leggermente migliore per il Nero, ma dal punto di vista pratico avevo delle possibilità”.
 

Daniele Vocaturo

Daniele Vocaturo
 

Emil Sutovsky

Emil Sutovsky
 

Zoltan Almasi - Sabino Brunello (agg.)

L'ultima sfida a concludersi... in busta (!) è stata quella fra l'ungherese Zoltan Almasi e il bergamasco Sabino Brunello, già finiti entrambi in busta ieri in posizioni critiche (quella di Zoltan sembrerebbe già persa). Dopo un'apertura all'insegna dell'equilibrio, in cui Almasi ha preferito non sondare la preparazione di Sabino nel muro di Berlino (giocando 4.d3), l'ungherese ha pensato troppo senza riuscire a cavare un ragno dal buco, permettendo all'azzurro di sviluppare una forte iniziativa al centro. In zeitnot (meno di 5 minuti per le ultime 15 mosse) Zoltan ha commesso diverse imprecisioni e ha raggiunto la 40ª mossa in una posizione difficile, anche se anzora giocabile, mettendo in busta la 41ª. "Ho cercato di sopravvivere", ha detto quasi rassegnato l'ungherese in conferenza stampa: "Penso che Sabino potesse giocare meglio prima della 40ª. Ad ogni modo sto comunque peggio. Ma spero di cavermela". 

 

Sabino Brunello

Sabino Brunello

 

Zoltan Almasi

Zoltan Almasi

 

Zoltan Almasi: “Credo che Ae7 fosse una cattiva decisione. Avrei dovuto optare per Ag3 perché avrei dovuto mantenere i pezzi sulla scacchiera, visto che avevo del vantaggio in termini di spazio”.

Domani è prevista la ripresa delle partite aggiornate: Brunello-Vocaturo, Jobava-Almasi e Almasi-Brunello. Si preannuncia un tour de force soprattutto per il GM bergamasco, dato che l'ungherese ha una posizione praticamente persa con il georgiano.

Share
Twitter icon
Facebook icon