Sabino Brunello


Sabino Brunello è nato a Brescia il 27 giugno 1989. In casa Brunello gli scacchi sono di famiglia: Sabino si è avvicinato al gioco all’età di 8 anni quando papà Angelo, grande appassionato, gli ha insegnato i rudimenti; anche le due sorelle minori, Roberta e Marina, non hanno resistito al fascino della scacchiera e sono diventate campionesse italiane rispettivamente nel 2006 e nel 2008. Appena 13enne, Sabino ha ottenuto il suo primo importante risultato, guadagnando il titolo di campione italiano under 18 a Bratto, in provincia di Bergamo. La sua avventura con la nazionale italiana è cominciata nel 2006, quando ha partecipato alle Olimpiadi di Torino con la squadra Italia 2, che ha conquistato la medaglia d’oro tra le formazioni di Fascia C. Sabino ha poi giocato da titolare nella Nazionale “maggiore” nel 2008 a Dresda, nel 2010 a Khanty-Mansyisk e nel 2012 a Istanbul ed è oggi uno dei suoi punti di forza. Dopo numerosi successi a livello nazionale e internazionle, nell’agosto 2010, sempre a Bratto, dove aveva ottenuto il suo primo titolo importante, Brunello ha tagliato un altro traguardo importante, diventando Grande Maestro, il massimo titolo negli scacchi. Nel 2011 Sabino ha vinto la prima edizione del “Festival delle stelle” di Cagliari, superando la concorrenza di forti avversari, tra cui il nove volte candidato al titolo mondiale Jan Timman. Nel gennaio del 2013 ha vinto il gruppo C del prestigioso torneo olandese di Wijk aan Zee e ad agosto ha ottenuto un risultato storico: la qualificazione alla Coppa del mondo. È uno specialista del gioco a cadenza veloce, specialità nella quale ha ottenuto diversi titoli italiani. In questo 2014 è campione italiano in carica a cadenza semilampo (15’) e lampo (5) ed è vice campione a cadenza rapid (30’).

Games

Photo Gallery

Share
Twitter icon
Facebook icon